Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

EMERGENZA COVID-19 A SAN PIETROBURGO. AGGIORNAMENTO STATISTICO 15 NOVEMBRE 2021

Data:

15/11/2021


EMERGENZA COVID-19 A SAN PIETROBURGO. AGGIORNAMENTO STATISTICO 15 NOVEMBRE 2021

ATTENZIONE: il quadro complessivo delle misure in vigore per l’ingresso, l’uscita e la permanenza nella Federazione Russa, è consultabile presso questo link.

Il riassunto aggiornato delle disposizioni normative che disciplinano le misure anti-Covid in vigore nella Circoscrizione consolare di San Pietroburgo è consultabile presso questo link.

Si consiglia comunque di consultare sempre anche gli ultimi aggiornamenti per la Federazione Russa pubblicati sul sito istituzionale ViaggiareSicuri.

Qui é possibile visualizzare alcune nostre elaborazioni grafiche sulla base dei dati statistici aggiornati relativi all'emergenza COVID-19 a San Pietroburgo.

In base ai dati ufficiali diffusi dal sito ufficiale del Governo russo e da quello delle Autorità di San Pietroburgo, alla data del 15 novembre 2021 sono 1.309.350 i casi di positività al COVID-19 accertati nella circoscrizione consolare di San Pietroburgo, su 9.109.094 registrati nell’intera Federazione Russa.

Alla data del 15 novembre 2021 nella sola città di San Pietroburgo i pazienti trovati positivi al COVID-19 a partire dal 1 marzo 2020 sono in tutto 754.717 (2.968 nuovi casi rispetto al giorno precedente), tra cui 25.109 morti e 680.610 guariti. Nelle ultime 24 ore, 19.627 persone sono state esaminate per il coronavirus a San Pietroburgo.

I restanti casi nella circoscrizione consolare sono così distribuiti: 84.276 nella regione di Leningrado (di cui 65.114 guariti e 2.668 morti), 82.970 nella regione di Murmansk (di cui 63.324 guariti e 2.445 morti), 84.150 nella regione di Vologda (di cui 74.182 guariti e 2.367 morti), 62.100 nella regione di Pskov (di cui 53.707 guariti e 988 morti), 107.314 nella regione di Arkhangelsk (di cui 97.830 guariti e 1.312 morti), 54.809 nella regione di Novgorod (di cui 46.737 guariti e 565 morti), 79.014 nella Repubblica di Carelia (di cui 74.722 guariti e 1.031 morti).


643