Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Questo Natale a San Pietroburgo

Data:

15/12/2021


Questo Natale a San Pietroburgo

newafisha a3 italy 4 italiano

 

Fino al prossimo 2 febbraio sarà possibile visitare presso il Museo delle Religioni di San Pietroburgo, (sito in via Pochtamptskaya 14) la mostra dedicata al tema "Dal Natale all'Epifania", mostra che presenta le opere d'arte e gli oggetti d’arte applicata collegati alle festività natalizie provenienti, oltre che da Italia e Russia, anche da altre nazioni europee che ben rappresentano la narrazione tradizionale che accomuna i cattolici e gli ortodossi in questo periodo dell'anno così speciale.

Nella mostra vi è una importante sezione dedicata all’Italia intitolata “Natale Italiano”, organizzata dal curatore Enzo Fornaro con il contributo del Consolato Generale d’Italia. La sezione italiana della mostra si compone di antiche tele dei pittori come Maso da San Friano, Valerio Castello e Francesco Pascucci che hanno interpretato la natività tra la metà del XVI e del XVIII secolo, provenienti dalla preziosa collezione del museo che ospita la mostra, aprendo a questo tema e ripercorrendo attraverso le loro opere ad una parte della storia dell’arte italiana.

Dall’arte classica si prosegue il tema della Natività, nelle interpretazionidelle opere di scultori contemporanei del territorio di Castellamonte (parte della città metropolitana di Torino che vanta una lunga ed antica storia nell’utilizzo della "terra rossa " e della ceramica), rinomati per la creazione delle loro opere e in particolare per le opere dedicate alla natività, un tema ampiamente trattato dagli artisti di Castellamonte nel corso degli anni, testimoni di molte partecipazioni alle mostre nazionali e internazionali dedicate al presepe.

Un ulteriore aspetto italiano che completa la mostra è relativo alle pubblicazioni storiche dal 1860 al 1960 dedicate all'infanzia e altri oggetti storici, provenienti dalla collezione del Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia (MUSLI) di Torino.

Il poster della mostra rappresenta un'opera dell'artista contemporaneo di Castellamonte, Guglielmo Marthyn.


776