Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQ

 

FAQ

DOMANDE FREQUENTI

 

Questioni di competenza dell’Ufficio Legale e Assistenza Connazionali:

Le richieste di altri servizi consolari (stato civile, legalizzazioni, dichiarazioni di valore e iscrizioni universitarie etc.) verranno ricevute senza appuntamento allo sportello: lunedì-venerdì dalle 11:00 alle 13:00
Per le richieste relative ai passaporti è necessario richiedere l’appuntamento all’indirizzo e-mail: consolare.sanpietroburgo@esteri.it
Informazioni telefoniche: lunedì-venerdì dalle 10:00 alle 11:00
Indirizzo e-mail: consolare.sanpietroburgo@esteri.it


Quali sono le Autorità russe competenti per l’apposizione del timbro “Apostille” su atti pubblici formati in Russia da valere all’estero?

L’apposizione dell’Apostille avviene presso i seguenti uffici:

1) atti di stato civile:

  • per gli atti formati nel territorio di San Pietroburgo la competenza spetta al Comitato per le questioni di registrazione degli atti di Stato Civile del Governo di San Pietroburgo (Komitet ZAGS), sito in Ulitsa Furshtatskaya, 52, tel. (tel. 007 812 272 26 41) www.kzags.gov.spb.ru  (sito in lungua russa)
  • per gli atti formati nel territorio della Regione di Leningrado la competenza spetta alla Direzione per la registrazione degli atti di Stato Civile del Governo della Regione di Leningrado (Upravlenie ZAGS), sita in Ulitsa Smolnogo, n. 3 (tel. 007 812 5774796);
  • per gli atti formati nel territorio di altre Regioni della Federazione Russa la competenza spetta alle supreme Autorità di Stato Civile (solitamente dette in loco “Komitet (oppure Upravlenie) ZAGS”), site nei centri amministrativi delle corrispettive Regioni.

2) atti notarili e giudiziali:

  • per gli atti formati nel territorio di San Pietroburgo la competenza spetta alla Direzione Generale del Ministero della Giustizia della Federazione Russa in San Pietroburgo, sita in Isaakievskaya Ploshad, 11 (accesso lato Bolshaya Morskaya Ulitsa), tel. 007 812 3155033;
  • per gli atti formati nel territorio di altre Regioni della Federazione Russa la competenza spetta alle Direzioni del Ministero della Giustizia della Federazione Russa, site nei centri amministrativi delle corrispettive Regioni.

3) certificati penali:

A San Pietroburgo e nella Regione di Leningrado sia il rilascio dei certificati penali sia l’autentica degli stessi mediante il timbro Apostille avviene presso lo stesso Ente Pubblico, denominato “Prijomnaja GUVD” (Ufficio Relazioni con il Pubblico della Direzione Generale per gli Affari Interni di San Pietroburgo e Regione di Leningrado), sito in Liteiny prospekt, n. 6 – tel. 007 812 5733426.
In altre Regioni della Federazione Russa il rilascio dei certificati penali e l’autentica degli stessi mediante il timbro Apostille avviene presso le competenti Direzioni per gli Affari Interni, detti in loco “GUVD (oppure UVD)”. Tali certificati possono essere altresì richiesti presso i centri polifunzionali per l'erogazione dei pubblici servizi, detti Многофункциональный центр предоставления государственных и муниципальных услуг («Мои документы») ;

4) titoli di studio:

A San Pietroburgo le Autorità competenti per la legalizzazione dei titoli di studio sono: 1) Ekspertnij zentr ozenki dopolnitelnogo i srednego professionalnogo obrazovania (San Pietroburgo, ulitsa Mirgorodskaja, dom 26-28, lit. B. uff. 4H; tel. 717-47-80, 717-86-76) www.knvsh.gov.spb.ru/gosuslugi/Apostille/ (sito in lingua russa) oppure 2) Komitet obshego i professionalnogo obrazovania Pravitelstva Leningradskoj oblasti (San Pietroburgo, naberezhnaja reki Fontanki, dom 14; tel. 579-11-24);

Come devono essere formate le traduzioni degli atti pubblici russi da presentare all’Ufficio Consolare per l’attestazione della loro conformità al testo originale?

Le richieste di autentica di traduzione verranno ricevute senza appuntamento allo sportello dal Lunedi al Venerdì dalle 11:00 alle 13.00. Documenti necessari per l’autentica della traduzione:

- Documento in lingua originale. Per autenticare la copia del documento è necessario presentare anche una fotocopia del documento

- Traduzione in formato cartaceo (se la traduzione è effettuata da uno dei traduttori di riferimento, essa deve recare la firma di tale professionista)

TRADUTTORI DI RIFERIMENTO

Si riportano di seguito i nominativi, in ordine alfabetico, e recapiti di alcuni traduttori di riferimento di cui potersi avvalere in caso di necessità, ferma restando la possibilità di rivolgersi ad altri professionisti di propria fiducia. Si precisa, anche, che questo Consolato Generale non risponde della qualità del servizio, prestato dagli stessi, del loro operato e delle tariffe praticate. Il Consolato Generale non può, pertanto, assumere alcuna responsabilità sugli esiti di eventuali rapporti che avverranno su base del tutto diretta e privatistica. L’autentica consolare della traduzione richiede 2-3 giorni lavorativi, se essa è effettuata da uno dei traduttori di riferimento (vedi elenco). Il costo dell'autentica di firma del traduttore di riferimento è di 1070 rubli, da pagare in contanti direttamente allo sportello. Data aggiornamento informazioni: 01/07/2018

Quali documenti bisogna presentare all’Ufficio Consolare ai fini della richiesta della dichiarazione di valore in loco?

1. Titolo di studio legalizzato mediante Apostille che si appone sull’originale del documento. A San Pietroburgo le Autorità competenti per la legalizzazione dei titoli di studio sono: 1) Ekspertnij zentr ozenki dopolnitelnogo i srednego professionalnogo obrazovania (San Pietroburgo, ulitsa Mirgorodskaja, dom 26-28, lit. B. uff. 4H; tel. 717-47-80, 717-86-76) www.knvsh.gov.spb.ru/gosuslugi/Apostille/ (sito in lingua russa) oppure 2) Komitet obshego i professionalnogo obrazovania Pravitelstva Leningradskoj oblasti (San Pietroburgo, naberezhnaja reki Fontanki, dom 14; tel. 579-11-24);

2. Traduzione del titolo di studio in lingua italiana (compreso il timbro Apostille). Le traduzioni devono essere presentate allo sportello consolare in formato cartaceo. La traduzione può essere effettuata da uno dei traduttori di riferimento (vedi elenco).

3. Fotocopie "semplici" (non notarili) dei titoli di studio che riproducano fedelmente i documenti originali.

4. Fotocopie “semplici” (non notarili) dei principali documenti di identità dell’interessato (per i cittadini russi – passaporto russo valido all’espatrio – pagina essenziale, passaporto russo “interno” – pagine essenziali, permesso/carta di soggiorno, carta di identità; per i cittadini italiani – pagina essenziale del passaporto italiano).

In conformità con le vigenti tariffe consolari, il rilascio delle dichiarazioni di valore per comprovati motivi di studio è gratuito, mentre quello per motivi di lavoro od altri è a pagamento: dichiarazione di valore – 3130 rubli (art. 66n), autentica di copie dei titolo di studio – 770 rubli a foglio (art. 71), autentica della firma del traduttore di riferimento – 1070 rubli (art.24) - ultimo aggiornamento dati: 01/07/2018

Cosa deve fare un/una connazionale che vuole contrarre matrimonio con un/a cittadino/a russo/a in Italia?

Il cittadino italiano, residente in Italia, deve rivolgersi all’Ufficio Stato Civile del proprio Comune di residenza dove gli verranno fornite le informazioni al riguardo. Tra i documenti richiesti dal Comune verrà senz’altro annoverato il “nulla osta al matrimonio” (dichiarazione attestante la mancanza di ostacoli alla celebrazione del matrimonio) emesso dall’Autorità Russa per il/la nubendo/a cittadino/a russo/a. Tale certificato viene rilasciato dai Consolati della Federazione Russa in Italia (a Roma, Milano, Genova e Palermo).

Cosa deve fare un/una connazionale che vuole contrarre matrimonio con un/a cittadino/a russo/a in Russia davanti alla competente Autorità di Stato Civile?

A San Pietroburgo la competenza per la celebrazione dei matrimoni “misti” spetta ai tre Uffici di Stato Civile detti “Palazzi Nuziali”, siti ai seguenti indirizzi:

  • Palazzo Nuziale n. 1 – Angliyskaja naberezhnaja n. 48, tel. 314 98 48;
  • Palazzo Nuziale n. 2 – Furshtatskaja ulitsa n. 52, tel. 273 73 96;
  • Palazzo Nuziale n. 3 – Frazione di Pushkin, Sadovaja ulitsa n. 22. tel. 576-10-30.

I funzionari dei predetti Uffici forniscono agli interessati l’elenco della documentazione da allegare all’istanza di celebrazione del matrimonio. Ai cittadini italiani, in linea di massima, viene solitamente richiesta la seguente documentazione:

  • certificato di stato libero;
  • copia notarile del passaporto;
  • richiesta della celebrazione del matrimonio.

Tutta la predetta documentazione deve essere legalizzata in Italia mediante il timbro “Apostille” e tradotta da un interprete giurato di San Pietroburgo.

Cosa deve fare un connazionale per richiedere al Consolato Generale la TRASCRIZIONE DEL MATRIMONIO, contratto presso un’Autorità di Stato Civile Russa, al Comune di residenza in Italia (informazioni utili per chi si è sposato presso l’Autorità Russa per quanto riguarda le pratiche da espletare dopo la celebrazione del matrimonio)?

Per effettuare la trascrizione del matrimonio al competente Comune Italiano, all’Ufficio Consolare è necessario produrre i seguenti documenti:

  • certificato di matrimonio in originale, munito di Apostille, che verrà tradotto d’ufficio in lingua italiana (le traduzioni effettuate ai fini della trascrizione nei Registri di Stato Civile della Repubblica Italiana non sono soggette al pagamento di tariffa consolare);
  • domanda di trascrizione;
  • fotocopie semplici (non notarili) delle pagine essenziali dei documenti di identità di entrambi i coniugi (passaporto italiano del coniuge italiano, due passaporti russi, valido all’espatrio e quello “interno”, del coniuge russo).

La procedura di trascrizione è gratuita.

Cosa deve fare un/una connazionale che vuole contrarre matrimonio con un/a cittadino/a russo/a presso il Consolato Generale?

La facoltà di avvalersi del diritto di contrarre matrimonio presso il Consolato Generale spetta ai connazionali residenti nel territorio della Circoscrizione Consolare, regolarmente iscritti all’Anagrafe Consolare ed all’AIRE dei rispettivi Comuni Italiani. Per tutti gli atri cittadini la celebrazione del matrimonio in Consolato può avvenire esclusivamente previa richiesta ufficiale del Comune di residenza in Italia. Per ricevere le informazioni più dettagliate in merito è necessario contattare l’Ufficio Consolare.

Cosa deve fare un/una connazionale per REGISTRARE LA NASCITA del figlio avvenuta a San Pietroburgo?

La registrazione delle nascite dei minori nati a San Pietroburgo dalle unioni “miste” (quando uno dei genitori è cittadino straniero e l’altro russo) si effettua presso il Palazzo “Malyutka” (Autorità Principale per la registrazione delle nascite), sito in Ulitsa Furshtatskaya n. 58 (tel. 272 83 78). Presso la stessa Autorità si effettua il riconoscimento della paternità qualora i genitori del minore non siano uniti in matrimonio.

Per effettuare la trascrizione della nascita al competente Comune Italiano, all’Ufficio Consolare è necessario produrre i seguenti documenti:

  • certificato di nascita del minore in originale, munito di Apostille, che verrà tradotto d’ufficio in lingua italiana (le traduzioni effettuate ai fini della trascrizione nei Registri di Stato Civile della Repubblica Italiana non sono soggette al pagamento di tariffa consolare);
  • solo per i minori nati dai genitori non uniti in matrimonio: certificato di riconoscimento della paternità in originale, munito di Apostille;
  • qualsiasi conferma medica atta a comprovare la regolare nascita del minore dalla genitrice indicata in qualità di madre nel certificato di nascita di cui al p. 1;
  • domanda di trascrizione;
  • fotocopie semplici (non notarili) delle pagine essenziali dei documenti di identità di entrambi i genitori (passaporto italiano del genitore italiano, due passaporti russi, valido all’espatrio e quello “interno”, del genitore russo).

Come fare per richiedere al Consolato l’attribuzione del codice fiscale?

Il Consolato Generale è competente per l’attribuzione dei codici fiscali sia ai cittadini italiani, sia ai cittadini russi, regolarmente residenti nel territorio della circoscrizione consolare. Per effettuare la richiesta del codice fiscale l’interessato deve presentarsi all’Ufficio Consolare  esibendo un documento di identità ed una sua fotocopia (per i cittadini italiani: passaporto italiano + fotocopie delle pagine essenziali; per i cittadini russi: passaporto della Federazione Russa, valido all’espatrio, e passaporto “interno” + fotocopie delle loro pagine essenziali, la pagina recante il timbro di residenza nel territorio della circoscrizione consolare è assolutamente essenziale) e compilando il modulo “Richiesta di attribuzione del codice fiscale” . L’attribuzione del codice fiscale è gratuita.

Cosa deve fare un connazionale per richiedere l’iscrizione all’AIRE?

Le persone che desiderano richiedere l'iscrizione all'A.I.R.E. di un Comune italiano debbono rivolgersi all’Ufficio Consolare esibendo i seguenti documenti:

  • passaporto italiano valido e fotocopie delle sue pagine essenziali;
  • prova della stabile e legale residenza nel territorio della circoscrizione consolare.

E’, comunque, opportuno che il cittadino esibisca all’atto dell’iscrizione pure la carta di identità, il tesserino del codice fiscale ed eventuale altra certificazione anagrafica (come, ad esempio, il certificato di nascita) atta a comprovare lo stato civile dell’interessato.
Se il nucleo familiare dell’iscrivendo è composto da più persone, la stessa documentazione si presenta per ciascuno dei componenti del nucleo familiare, figli minori compresi.
Da qui è possibile scaricare l’istanza di iscrizione all’AIRE da presentare all’Ufficio Consolare.

AVVISO ALL'UTENZA
RESTITUZIONE AI TITOLARI DI CARTE D'IDENTITA' ITALIANE RINVENUTE ALL'ESTERO

Si rende noto all'utenza che le carte d'identità oggetto di furto o smarrimento all'estero, in caso di rinvenimento, vengono di norma restituite agli Uffici consolari nella cui circoscrizione è avvenuto il furto o lo smarrimento.
Si invitano pertanto coloro che abbiano recentemente subito all'estero un furto/smarrimento e vogliano verificare se la propria carta d'identità sia stata rinvenuta, a contattare l'Ufficio consolare territorialmente competente per ulteriori informazioni in merito.
Si segnala che l'eventuale ritiro dei predetti documenti potrà avvenire, presso l'Ufficio consolare dove è avvenuto il rinvenimento, secondo le seguenti modalità:
- presso gli sportelli dell'Ufficio consolare;
- su richiesta dell' interessato, tramite servizio postale con spese di spedizione a suo carico.

Data aggiornamento informazioni: 01/10/2018


81